Scatti in analogico: quali sono migliori pellicole fotografiche?

La tecnologia ha invaso ogni ambito della vita di tutti i giorni: dalla cucina con i suoi fornelli a induzione alla televisione con modelli all’avanguardia; dalla musica al computer per poi arrivare, infine, alle macchine fotografiche digitali. Il digitale, nel settore della fotografia, è arrivato da tanti anni sostituendo l’analogico anche se non completamente. Infatti sono ancora molti i fotografi che preferiscono usare le macchine fotografiche analogiche, sia perchè le preferiscono sia per nostalgia. Purtroppo, il prezzo delle pellicole fotografiche non è di certo basso ed è importante investire i propri soldi in pellicole di qualità. In quest’articolo verranno elencate quelle migliori.

Caratteristiche di una pellicola

Quando si deve acquistare una pellicola, bisogna tenere in mente le seguenti caratteristiche:

Sensibilità: espresso in valore numerico chiamato ISO, rappresenta la velocità della pellicola. Se una pellicola ha bassa sensibilità, ha bisogno di un maggior tempo di esposizione rispetto a una pellicola ad alta sensibilità;

Contrasto: rappresenta la gradazione di tonalità che una pellicola può imprimere su pellicola. Essendo direttamente proporzionale alla sensibilità, le pellicole a bassa sensibilità avranno un livello di contrasto più basso;

Grana: la grana indica la dimensione dei cristalli di algoneuro d’argento grazie ai quali si possono avere foto caratterizzate da un anlto numero di dettagli;

Oltre a queste caratteristiche, bisogna decidere se comprare una pellicola a colori o bianco e nero. Tuttavia, questa scelta dev’essere fatta in base alle proprie esigenze, preferenze e soprattutto in base al proprio budget.

Migliori pellicole per macchine fotografiche analogiche

Di seguito vi è un elenco di pellicole di alta qualità, sia a colori che in bianco e nero. Non bisogna per forza basarsi su questa lista per scegliere quale acquistare, visto che in commercio ci sono tante altre pellicole valide.

-Delta 3200 Illford: è una pellicola professionale in bianco e nero. Caratterizzata da una sensibilità ISO 3200/36, è ideale per fare foto con soggetti che si muovono velocemente, in ambienti con scarsa luce o interni;

-Kodak T-Max 100: pellicola in bianco e nero, con una grana fine. E’ perfetta nel caso ci sia bisogno di fare foto di alta qualità e con un alto numero di dettagli;

-Fujii Pro 400H: pellicola a colori di alta qualità con una sensibilità alta;

-Neopan 100 Acros Fujifilm: pellicola in bianco e nero con una grana super fine e con un alto livello di nitidezza. E’ quindi adatta a lunghe esposizioni;

-Retro 80S Rollei: pellicola sempre in bianco e nero con una sensibilità bassa ma in compenso è adatto a fotografare ritratti grazie a una sensibilità a infrarossi di 775 nm;

-Kodak Potra 400: pellicola a colori con un alta sensibilità, quindi molto veloce. Ha una grana fine e una buona saturazione di colore ed è perfetta per fare foto nelle quali la luce è un dettaglio importante;

-CineStill 50D: è una pellicola molto particolare. Innanzitutto è una pellicola a colori cinematografica, con ISO 50 e quindi è adatta quando bisogna scattare foto con la presenza della luce. Dà risultati poco soddisfacenti quando si eseguono scatti durante un tempo nuvoloso.

Comments

comments

Leave a Reply