DI PAESE IN PAESE CONTRO LA CRISI

di Costanza Russo 23.12.2008

I piani d’azione anti-crisi dei governi europei si focalizziamo ora sul sostegno all’economia reale. Alcuni Stati preferiscono indirizzare più risorse agli investimenti pubblici, mentre altri limitano la pressione fiscale nel breve-medio periodo, per rafforzare il potere d’acquisto dei consumatori. Il fine è lo stesso: accorciare i tempi di uscita dalla crisi ed evitare una lunga recessione. Molto però dipenderà dalla risposta che sapranno dare gli operatori economici. Analizziamo le misure di Francia, Regno Unito, Spagna e Germania.

La nostra analisi dei piani d’azione dei governi europei riparte dall’esame di quelli che riguardano il sostegno all’economia reale. Alcuni Stati hanno scelto di indirizzare più risorse agli investimenti pubblici, mentre altri hanno preferito limitare la pressione fiscale nel breve-medio periodo per dare pi Leggi tutto

Francesco Daveri – Solo Tanzi paga per il crack Parmalat

Per lo scandalo Parmalat, condannato in primo grado solo l’ex patron Calisto Tanzi. Il punto di Francesco Daveri.


Leggi tutto