Category Archives: Forex

Anyoption: broker di lunga data

Assieme a poche altre realtà di piattaforme dedicate al trade on line,AnyOption si presenta come pioniera del settore, in quanto si tratta di una realtà nata nel 2008 e che impiega una piattaforma nativa sviluppata dalla società che porta lo stesso nome. AnyOption richiede un minimo di deposito pari a 200 euro e offre bonus su richiesta, mentre il numero degli assets sale sopra i 100. La sede legale della società è a Cipro e, in questo caso, si tratta di una società finanziaria consolidata e dotata di un indirizzo certo e comprovato, dove la licenza Cysec numero 187/12 ne è prova. Il demo account può essere richiesto dopo il deposito che può essere eseguito con carta di credito, bonifico bancario Moneybookers e CashU – solo per citare i maggiori.

I commenti su AnyOption sono positivi essendo una delle società che per prime si è affacciata all’universo del trading on line e ancora oggi rimane una delle migliori piattaforme dedicate al trade. La ragione del successo va innanzitutto ricercata nell’organizzazione e nella serietà del marchio, che ha condotto tanti professionisti a operare nella piattaforma, ma anche nello spirito innovativo dell’azienda, che si è impegnata a sviluppare in questi anni prodotti nuovi e interessanti come le option+, le opzioni 0-100 e il rimborso quotato fino al 20%.

AnyOption è famosa per avere sempre mantenuto un giusto controllo ed equilibrio fra bonus e serietà aziendale, ovvero ha sempre inteso i bonus come piccoli incentivi per attirare nuovi clienti a operare con la sua piattaforma senza mai diventare degli specchietti per le allodole, cosa che è successa con moltissimi siti di trade che in realtà si sono rivelati truffaldini.

La particolarità di AnyOption va ricercata nella scelta di operare in una piattaforma browser based, ovvero priva di alcun download. Ciò avviene perché per prima la società ha scelto di operare con l’introduzione di pacchetti innovativi di opzioni che permettono ai traders di rilanciare la scadenza del prodotto prima del reale orario di chiusura, e anche con l’introduzione di opzioni che si basano sul modello CFTC. Queste caratteristiche hanno permesso alla società di essere ben distinta dai competitors e di attirare solo professionisti interessati a operare in un certo modo nel mondo del trade.

La piattaforma offre tanti prodotti tra i quali scegliere e i rendimenti si rivelano molto buoni, poiché la media si assesta sull’ordine dell’85% per quanto riguarda le opzioni binarie tradizionali mentre i rendimenti delle opzioni onetouch raggiungono anche i 350% e sono attivabili a fine settimana con una scadenza di sette giorni circa. Interessante anche il bonus di recupero del 20% dedicato ai principianti che permette di recuperare una parte di quanto scommesso se la posizione si chiude in perdita.

La schermata intuitiva, la possibilità di contare su una piattaforma nativa e con prodotti ben definiti e le caratteristiche del deposito minimo e del trademinimo rendono quindi AnyOption una piattaforma seria, che si vanta giustamente di essere stata una delle prime e di continuare ad accompagnare i traders nel loro lavoro in modo serio, coerente e sicuramente professionale.

Forex: quando è la piattaforma a fare la differenza

In questi giorni la Grecia sta monopolizzando i mercati finanziari e per i trader che operano sul mercato del forex la situazione sta diventando molto complessa. Sulle piattaforme di trading si sono moltiplicate le vendite per quel che riguarda l’azionario europeo (da cui sembra stiano scappando anche i grandi fondi d’investimento) ma anche sulle valute la volatilità è ai massimi livelli.

In questi contesti una differenza sostanziale può farla la piattaforma forex. Quello che molti principianti non sanno, infatti, è che la scelta del broker è un aspetto molto delicato. La società di trading con cui si investe sui mercati finanziari non fornisce solo gli strumenti per permetterci di eseguire le operazioni ma, anche, l’assistenza necessaria ad affrontare insidie come questa.

Maggiore è la qualità della piattaforma di trading e maggiori saranno le possibilità di districarsi nei meandri di questa situazione riuscendo ad operare anche in contesti difficili come quello che stiamo attraversando.

Markets.com, uno dei migliori broker Forex

E’ senza dubbio uno dei broker più discussi (in positivo) sul web: Markets.com, principale punto di riferimento per investire nel Forex su internet. Gli appassionati di trading online possono dunque stare tranquilli se cercano un sito affidabile per avere ampie opportunità di incasso con i tassi di cambio, perché oltre alla sicurezza questo portale garantisce massima convenienza (bonus fino a 2 mila euro a favore dei nuovi iscritti che effettuano un deposito) e qualità nelle piattaforme disponibili, sia via internet con il Quick Trader e sia tramite un ottimo software per PC, oltre ovviamente all’immancabile app per smartphone e tablet Apple e Android.

Chi sta leggendo questa guida potrà essere un esperto o magari un principiante del settore. In quest’ultimo caso niente paura, perché un altro punto di forza del broker Forex Markets.com è nel supporto tecnico e pratico ai nuovi investitori, che verranno inseriti pian piano nell’attività nel miglior modo possibile, grazie alla sezione Insegnamento del portale che include pratici eBook, video tutorial, pacchetti di formazione e seminari sul trading valutario e sull’uso dei CFD, in modo da arricchire le competenze dei più esperti e consentire ai nuovi di partire dal successo.

Ovviamente markets non è l’unica piattaforma forex affidabile ma, al contrario, ce ne sono moltissime altre che offrono strumenti di altissimo livello come IG Italia, Plus500 e molti altri ancora. Quello che vorremmo fosse chiaro a tutti è che la scelta del broker è un passaggio fondamentale della propria strategia di trading e, come tale, va fatta cercando di individuare la soluzione migliore in funzione delle proprie necessità.

Fonte: PiafformeForex

Come guadagnare con le opzioni binarie a 60 secondi

Ecco una strategia per eseguire uno scalping rapido a 60 secondi, che tiene conto del segnale grafico per un arco di tempo pari a 60 minuti. Praticamente, il segnale deve essere ricercato sui grafici a 300 secondi e soprattutto nelle fasce orarie più importanti.

C’è da dire che alcune opzioni binarie si prestano all’operatività di trading intraday : quando il mercato tende ad essere in rialzo o in ribasso avviene in concomitanza con alcuni fattori, fra i quali possiamo annoverare le comunicazioni dei market movers delle principali aree economiche del mondo. Quando vengono comunicati i dati economici più rilevanti nell’ambito dell’economia, gli investitori fanno a gara ad inserirsi in un ambiente salubre e altamente redditizio per i propri investimenti. Proprio in virtù di questo, esistono opzioni binarie a sessanta secondi, che consentono di sfruttare i movimenti in relazione alla comunicazione dei rapporti economici.

Nel momento in cui avviene la comunicazione dei market mover, il mercato subisce uno slancio verso l’alto. Il segnale, inoltre, deve essere ricercato in quelle fasce orarie decisive per i mercati di tutto il Mondo. Per quanto riguarda l’Europa tra le 8 e le 10; per gli USA tra le 15.30 e le 16 italiane, tendendo conto del fuso orario quindi. Il modello da analizzare è l’engulfing, formato da due candele, di cui la prima è in relazione con il trend principale, le seconda è reversal candle con real body che si fonda sul corpo della precedente candela. Se si evidenzia una zona rossa, significa che è ben evidente la pressione dei rivenditori.

La previsione che va eseguita nelle opzioni binarie sessanta secondi è veloce e richiede un agire tempestivo per guadagnare una buona percentuale di capitale. Praticamente in sessanta secondi di attesa è possibile guadagnare dal 70 all’85% e sta diventando un sistema molto scelto anche dagli italiani, come rivelano recenti elaborazioni statistiche.